Logo LF musica
Lorenzo Ferrari Drums
Lorenzo Ferrari
Drummer & Producer

Gli inizi

Batterista, produttore artistico e imprenditore, Lorenzo Ferrari, nato a Bergamo l’8 gennaio 1990, si avvicina alla musica nel 1995, all’età di cinque anni, grazie allo studio del pianoforte.

Dopo pochi mesi sposta la sua attenzione sulla batteria e, a sette anni, inizia a prendere lezioni private dal maestro Marco Salomoni, imparando i primi rudimenti.

A dieci anni entra al Centro Studi Musicali EUPHONIA di Bergamo, studiando batteria con il maestro Carlo Virzi e teoria musicale con il professor Mauro Longari.

 

La prima band

A seguito di numerose improvvisazioni e jam session organizzate esclusivamente per divertimento, nel 2005 fonda insieme al chitarrista Alessandro Ventura la sua prima rock band chiamata FAIL, in cui riveste il ruolo sia di batterista sia di cantante principale.

Per cinque anni scrive canzoni per la band e, insieme agli altri tre componenti, porta la sua musica in tutto il Nord Italia, grazie a più di cento concerti, nonostante la giovanissima età.

Nel 2008 registra voce e batteria in studio per il primo album della band, dopodiché, per circa un anno, si dedica esclusivamente al canto e comincia ad avvicinarsi alla chitarra.

 

La crescita

Nel 2009 torna alla batteria e inizia a frequentare lezioni private dal maestro Matteo Marchese (Ghemon, Flabby, Roby Zonca, Ila, Syria, Airys, Paletti) il quale diventerà una figura molto importante per la sua crescita artistica.

Nel 2010 studia e ricopre la figura di fonico sia per la registrazione in studio sia per i palchi live.

Nel 2011 fonda insieme ad Alessandro Ventura, Ivano Cattaneo (membri della prima band) e Alessio Caglioni (The Last Fight) la band BEAT BRAINS OUT e incide il primo EP.

Nello stesso anno intraprende un percorso di specializzazione con il maestro di batteria Marco Volpe (Berklee College of Music, Marco Volpe Band, Mare Mossoe docente a: scuolaArci di Cremona, Centro Jazz di Torino, Conservatorio di Milano, Accademia di Musica Moderna di Milano, Accademia di Musica di Bellinzona).

 

L’esperienza all’estero

Viene poi contattato dall’agenzia svizzera Movida/Stars per partecipare a un progetto, coordinato dal bassista Stefano Branzini, che sviluppa la riproposizione di cover rock all’interno dei villaggi turistici Alpitour Bravo, insieme al chitarrista Giovanni Guagenti e al cantante Luca Gagliano.

La nuova band vede il suo debutto nel mese di dicembre in Madagascar.

Nel 2012 si occupa di varie collaborazioni con diverse band, tra le quali anche i Columbia, tributo agli Oasis.

Per l’estate si sposta in Puglia e suona con i Fuori Di Pista, mentre crea, nei pressi di Bergamo, il DutyMusic Studio, nel quale è tuttora insegnante di batteria e produttore; qualche mese più tardi viene invitato a esibirsi in un concerto a Marsa Alam, in Egitto.

Studia e si esibisce alla Tech Music School/BIMM di Londra, una delle scuole di musica più ambite e celebri al mondo. Qui conosce e prende lezioni da Ian Goodall (GBR) e Philippe Castermane (GBR).

A cavallo del 2013 parte per l’America latina e, vivendo diversi mesi in Messico, continua ad occuparsi di musica e spettacolo, fino a quando, in aprile, torna in Italia per occuparsi di un progetto plasmato dalla band bresciana Le Case Del Futuro.

 

Il tributo ai Muse

Nell’estate del 2013 viene invitato a far parte dei BLISS, la migliore band italiana per quanto riguarda il tributo ai Muse, insieme al cantante e chitarrista dei Dramalove, Diego Soncin, Daniele Migliorati e Michele Forgione.

Partecipa inoltre al concerto di beneficenza a Bergamo con l’orchestra Blind Band.

Durante gli ultimi mesi del 2013 prende lezioni dal batterista americano Leif Searcy (Carmen Consoli, Malika Ayane, Emma Marrone, Francesco Renga…).

 

George Merk

Inoltre inizia a suonare per il cantautore svizzero George Merk e il suo primo lavoro nel nuovo progetto, il singolo “The End”, va subito in testa nella classifica svizzera e resta al primo posto per diverse settimane.

Il 2014 inizia nel migliore dei modi, grazie al concerto al Live Club di Trezzo sull’Adda, dove Lore si esibisce con il tributo europeo ai Green Day, i Green Ade.

 

La nascita dei Seraphins

Il 2014 sarà anche l’anno di uscita del nuovo progetto chiamato SERAPHINS, per il quale stava lavorando da mesi insieme ad Alessandro Ventura e Marco Brignoli (SunsetBabyDolls).

In febbraio partecipa in diretta alla trasmissione di Red Ronnie “Roxy Bar” con George Merk.

In primavera registra con i Seraphins il primo singolo “Dreamless” con un video dedicato che è disponibile su YouTube e che è stato in rotazione su diverse radio e tv.

Nel bel mezzo del tour estivo dei Seraphins, diventa endorser delle bacchette svizzere Agner.

Il primo album “Colorful” esce a settembre ed è disponibile su tutte le piattaforme digitali in free download.

Dal 3 all’11 ottobre 2014 si sposta in Ucraina per una serie di concerti di promozione del nuovo album, questo permette al video di “Dreamless” di entrare in rotazione anche sulla tv locale.

I mesi a cavallo tra il 2014 e il 2015 sono densi di lavoro, tra la preparazione del tour europeo dei Seraphins e le registrazioni del nuovo album di George Merk.

A febbraio è nuovamente in tour: Ucraina, Polonia, Slovacchia e Italia sono gli stati toccati dalla band bergamasca che, ancora una volta, ottiene grande successo al di fuori dei confini di casa.

 

I Vittoria And The Hyde Park e il Brasile

Da marzo 2015 entra a far parte della band VITTORIA AND THE HYDE PARK, registra il nuovo EP a Los Angeles, dal produttore Alessandro Calemme, suona al Bastianich Music Festival, compare nei video della band, nelle numerose ospitate live, in radio e nelle diverse sfilate della moda milanese.

L’estate del 2015 è ricca di concerti live, tra i più importanti: l’Home Festival di Treviso con i VHP in apertura ai Franz Ferdinand And Sparks e il Bum Bum Festival di Trescore Balneario (BG) con i Seraphins.

A ottobre firma il contratto di endorsement con Paiste Cymbals, compare in un programma di Fox TV su Sky, prosegue le registrazioni dell’EP dei Vittoria And The Hyde Park, in collaborazione con il produttore di Los Angeles, e lavora al nuovo album dei Seraphins per l’etichetta tedesca SPV GmbH.

All’inizio del 2016 inizia il tour italiano #ilpopèunacosaseria dei Vittoria And The Hyde Park, calcando i palchi dei club di tutta Italia. Il primo singolo della band intitolato “Tomorrow” esce il 25 marzo 2016 per RNC Music, insieme al videoclip diretto da Ivica. Dopo qualche mese viene rilasciato il secondo singolo “Burn Down The Summer”, che entra in heavy rotation su diverse radio nazionali italiane e viene licenziato in altri 16 Paesi.

Il brano viene anche scelto come colonna sonora per il telefilm “RockStory” di GloboTV in Brasile.

 

Il video virale sui Led Zeppelin

A ottobre del 2016 pubblica il suo celebre video “LED ZEPPELIN: a 6 Minute Drum Discography”, nel quale ripercorre tutti gli 81 brani dei Led Zeppelin alla batteria, in un mix/medley di soli 6 minuti, in una cornice paesaggistica fantastica.

A maggio del 2016 è nuovamente all’estero, in tour con i Seraphins, che per la terza volta in 2 anni si ritrovano a suonare nell’Est Europa.

A dicembre del 2016 esce il secondo album dei Seraphins, intitolato “Skylines”, registrato al DutyMusic Studio di Lorenzo, prodotto dall’etichetta tedesca BeTrue Music e distribuito da SPV GmbH.

 

Joe Bastianich

Nel 2017 entra in contatto con l’imprenditore e star televisiva JOE BASTIANICH, che lo sceglie come collaboratore, produttore artistico e batterista dei suoi progetti musicali: la band “Joe Bastianich Project” e lo spettacolo teatrale “Vino Veritas”. Nella primavera si sposta a New York per lavorare all’arrangiamento e la pre-produzione dei brani di Bastianich, insieme con il chitarrista Gabriele Tirelli. Nel bel mezzo dell’esperienza newyorkese, diventa endorser delle bacchette Vic Firth.
Alla fine di maggio, ecco un’altra memorabile esperienza: i Vittoria And The Hyde Park volano in Brasile per un tour promozionale. Partecipano a dirette radio e compaiono in una “telenovela”: il singolo “Burn Down The Summer” è sigla del telefilm “Rock Story”, in onda ogni giorno su Globo TV, la più importante emittente televisiva brasiliana.

 

Le esperienze oltreoceano

Nel 2018 esce in tutto il mondo l’album dei VITTORIA AND THE HYDE PARK, intitolato “#VHP”. Al suo interno anche i duetti con Joe Bastianich e Ben Alexander. Il disco entra in diverse classifiche di vendita e occupa posizioni di alta classifica in Brasile, Francia e Giappone. La band riparte in tour in Italia e viene invitata a partecipare a importanti interviste nelle radio nazionali come RTL 102.5, 105, Deejay, e in TV a SKYtg24. Anche Rolling Stone parla dei VHP, che iniziano a collaborare anche con l’importante etichetta milanese ArtistFirst di Claudio Ferrante.

Durante l’estate vola a Los Angeles insieme al JOE BASTIANICH PROJECT per registrare il nuovo album del progetto. La destinazione è la sala D degli Henson Studios, lo stesso studio dove hanno registrato i “mostri sacri” della musica!

Nel frattempo proseguono i concerti live con i SERAPHINS, i VHP e JOE BASTIANICH PROJECT.

Oltre a Paiste Cymbals e Vic Firth, Lorenzo Ferrari è anche endorser per Le Soprano Drums, Remo, Ludwig, 4ear IEM e Zoom.

Attualmente, oltre a svolgere un’intensa attività concertistica con le sue band, è anche insegnante e batterista turnista sia per i live che per le registrazioni in studio.

Accedi al nuovo corso

Il nuovo metodo per migliorare la tecnica delle mani e vivere di musica.

Sto pubblicando contenuti gratuiti su temi come l’impostazione e la tecnica della mani, gli esercizi sul pad, l’impugnatura e la routine quotidiana per migliorare il tuo drumming.

Fai il tuo primo passo verso la carriera da batterista professionista.

Led Zeppelin discography

Tutti i Led Zeppelin in sei minuti. Il drum mix di Ferrari.

I virtuosismi sposano l'estetica da videoclip...

Endorsement